Nuovo kit multiplex per PCR in tempo reale per il Coronavirus (SARS-CoV-2)

Breve descrizione:

Il nuovo coronavirus è un virus a RNA, composto da proteine ​​e acidi nucleici. Il virus invade il corpo ospite (umano), entra nelle cellule attraverso il recettore ACE2 corrispondente al sito di legame e si replica nelle cellule ospiti, facendo sì che il sistema immunitario umano risponda agli invasori estranei e produca anticorpi specifici. Pertanto, gli acidi nucleici e gli antigeni della fiala e gli anticorpi specifici contro il nuovo coronavirus possono teoricamente essere utilizzati come biomarcatori specifici per la rilevazione del nuovo coronavirus. Per il rilevamento degli acidi nucleici, la tecnologia RT-PCR è la più comunemente utilizzata.

Il nuovo kit Multiplex Real-Time PCR per il Coronavirus (SARS-CoV-2) deve essere utilizzato per ottenere il rilevamento qualitativo dell'RNA virale SARS_CoV-2 estratto da tamponi nasofaringei, tamponi orofaringei, espettorato e BALF da pazienti in associazione con un FDA / CE Sistema di estrazione IVD e piattaforme PCR designate sopra elencate.

Il kit è destinato all'uso da parte di personale addestrato in laboratorio


Dettagli del prodotto

Tag dei prodotti

Questo kit PCR altamente sensibile e pronto per l'uso è disponibile in formato liofilizzato (processo di liofilizzazione) per la conservazione a lungo termine. Il kit può essere trasportato e conservato a temperatura ambiente ed è stabile per un anno. Ogni provetta di premiscela contiene tutti i reagenti necessari per l'amplificazione PCR, inclusi trascrittasi inversa, Taq polimerasi, primer, sonde e substrati dNTP. È sufficiente aggiungere 13ul di acqua distillata e 5ul di stampo di RNA estratto, quindi può essere eseguito e amplificato sugli strumenti PCR.

La macchina qPCR deve soddisfare i seguenti requisiti:
1. Inserire 8 provette per PCR in strip del volume di 0,2 ml
2. Avere più di quattro canali di rilevamento:

Canale

Eccitazione (nm)

Emissione (nm)

Coloranti pre-calibrati

1.

470

525

FAM, SYBR Green I

2

523

564

VIC, HEX, TET, JOE

3.

571

621

ROX, ROSSO TEXAS

4

630

670

CY5

Piattaforme PCR:
7500 Sistema PCR in tempo reale, Biorad CF96, sistema di rilevamento PCR in tempo reale iCycler iQ ™, Stratagene Mx3000P, Mx3005P

La difficoltà del trasporto nella catena del freddo del reagente di rilevamento dell'acido nucleico del nuovo Coronavirus
Quando i reagenti di rilevamento degli acidi nucleici convenzionali vengono trasportati a lunga distanza, è necessario lo stoccaggio e il trasporto della catena del freddo (-20 ± 5) ℃ per garantire che la bioattività dell'enzima nei reagenti rimanga attiva. Per assicurarsi che la temperatura raggiunga lo standard, sono necessari diversi chilogrammi di ghiaccio secco per ogni scatola di reagente per il test degli acidi nucleici anche meno di 50 g, ma può durare solo due o tre giorni. Nella prospettiva della pratica industriale, il peso effettivo dei reagenti emessi dai produttori è inferiore al 10% (o molto inferiore a questo valore) del contenitore. La maggior parte del peso deriva da ghiaccio secco, impacchi di ghiaccio e scatole di schiuma, quindi il costo del trasporto è estremamente elevato.

Nel marzo 2020, COVID-19 ha iniziato a diffondersi su larga scala all'estero e la domanda di reagenti per il rilevamento degli acidi nucleici del nuovo Coronavirus è aumentata notevolmente. Nonostante l'elevato costo di esportazione dei reagenti nella catena del freddo, la maggior parte dei produttori può ancora accettarlo a causa della grande quantità e dell'alto profitto.

Tuttavia, con il miglioramento delle politiche di esportazione nazionali per i prodotti anti-pandemici, nonché il potenziamento del controllo nazionale sul flusso di persone e logistica, vi è l'estensione e l'incertezza nel tempo di trasporto dei reagenti, che ha provocato importanti problemi causati dai prodotti. dal trasporto. Il tempo di trasporto prolungato (il tempo di trasporto di circa mezzo mese è molto comune) porta a frequenti guasti del prodotto quando il prodotto raggiunge il cliente. Ciò ha turbato la maggior parte delle imprese esportatrici di reagenti agli acidi nucleici.

La tecnologia liofilizzata per il reagente PCR ha aiutato il trasporto del nuovo reagente per la rilevazione degli acidi nucleici del Coronavirus in tutto il mondo

I reagenti PCR liofilizzati possono essere trasportati e conservati a temperatura ambiente, il che può non solo ridurre i costi di trasporto, ma anche evitare i problemi di qualità causati dal processo di trasporto. Pertanto, la liofilizzazione del reagente è il modo migliore per risolvere il problema del trasporto per l'esportazione.

La liofilizzazione comporta il congelamento di una soluzione in uno stato solido, quindi sublimare e separare il vapore acqueo sotto vuoto. Il soluto essiccato rimane nel contenitore con la stessa composizione e attività. Rispetto ai reagenti liquidi convenzionali, il reagente di rilevamento dell'acido nucleico Novel Coronavirus liofilizzato completo prodotto da Liming Bio ha le seguenti caratteristiche:

Stabilità al calore estremamente forte: può resistere a un trattamento a 56 ℃ per 60 giorni e la morfologia e le prestazioni del reagente rimangono invariate.
Conservazione e trasporto a temperatura normale: nessuna necessità di catena del freddo, nessuna necessità di conservare a bassa temperatura prima di aprire la chiusura, liberare completamente lo spazio di conservazione a freddo
Pronto all'uso: liofilizzazione di tutti i componenti, nessuna necessità di configurazione del sistema, evitando la perdita di componenti ad alta viscosità come l'enzima.
Bersagli multiplex in un tubo: l'obiettivo di rilevamento copre il nuovo gene ORF1ab del coronavirus, gene N, gene S per evitare la genovariazione del virus. Al fine di ridurre i falsi negativi, il gene umano RNase P viene utilizzato come controllo interno, in modo da soddisfare le esigenze cliniche di controllo della qualità del campione.


  • Precedente:
  • Il prossimo:

  • Scrivi qui il tuo messaggio e inviacelo